HOME Notizie Supereroi acrobatici per il reintegro dei bambini disabili dismessi. 'Bentornati' l'evento all'Aias con la Battaglia di Andrea
Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View Privacy Policy

Google +1 Button


Supereroi acrobatici per il reintegro dei bambini disabili dismessi. 'Bentornati' l'evento all'Aias con la Battaglia di Andrea PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Scritto da Elena Petruccelli   
Domenica 17 Settembre 2023 19:34

Supereroi acrobatici per festeggiare il reintegro dei bambini alle terapie del centro Aias. “Bentornati” è il titolo della manifestazione che sabato ha tenuto con il naso all’insù ,per un’intera mattinata, la folla di genitori e bambini che frequentano la struttura dedicata alla riabilitazione e integrazione di disabili. Sul terrazzo della palazzina a tre piani di Contrada Lautrec, che ospita circa 1200 pazienti di cui l’80% minori di 18 anni, a salutarli ci sono Superman, Batman, l’Uomo Ragno e tanti personaggi, arrivati ad Afragola direttamente dal mondo dei fumetti, la maggior parte di loro proviene proprio dal territorio a nord di Napoli. Sono i volontari della SEA, associazione supereroi acrobatici, che si calano dai cornicioni di ospedali pediatrici e di strutture sanitarie per incantare i più piccoli. Spiega Gianluca Esposito ambassador per la Campania di SEA: “I volontari mettono a disposizione le loro professionalità per portare il sorriso ai bambini e alle loro famiglie. Con i loro costumi rappresentano i supereroi, ma rappresentano soprattutto i bambini e i loro genitori, sono loro i supereroi che quotidianamente si battono tra burocrazia e ingiustizie”. Lo scorso gennaio si prospettava uno scenario drammatico perché a circa 150 bambini erano state sospese le terapie per mancanza di fondi. In difesa dei loro diritti è scesa in campo l’associazione “La Battaglia di Andrea”, commenta la presidente Asia Maraucci: “Siamo felici di questa giornata, perché oltre ad essere una giornata di spensieratezza e divertimento grazie ai SuperEroiAcrobatici, rappresenta la nostra vittoria in una battaglia durata 100 giorni per far reintegrare i bambini che furono dimessi, già sono stati reintegrati da tempo - prosegue - ma per fare questo evento abbiamo voluto aspettare settembre perché in estate oltre al caldo c'era il rischio che non c'erano tutti quanti, e soprattutto abbiamo scelto un sabato per dare la possibilità a tutti quanti di venire ad assistere, visto che comunque le scuole di sabato sono chiuse. Ci aspettiamo tanti bambini e tanti familiari; sabato ad Afragola festeggeremo - conclude - ma comunque siamo già sul campo di battaglia per affrontare nuove sfide e ingiustizie in tutta Italia". Ciro Salzano direttore dell’AIAS: “Oggi assistiamo ad un uso improprio del termine autismo, nel nostro centro non troverete un solo cartello con il simbolo ‘H’, perché per noi è fondamentale la persona e crediamo sempre nel recupero. Evitiamo di utilizzare una terminologia che stereotipizzi. La prima terapia, quella più importante è proprio la fiducia nel recupero, sia per i pazienti che per i loro genitori”. All’evento la partecipazione del sindaco Antonio Pannone che rimarca come il risultato della Battaglia di Andrea si confermi una concreta occasione per la città. Il centro AIAS è una realtà che copre non solo il territorio dell’ASL NA 2, ma supporta anche pazienti da tutta la Campania. Luigi Concilio della Battaglia di Andrea si rivolge ai tanti genitori presenti all’evento: “ I veri eroi sono mio figlio Andrea e mia moglie Asia Maraucci, che ha fondato tutto quanto. Noi a febbraio abbiamo accolto il vostro allarme, c’era il rischio che 150 bambini potessero essere dimessi e purtroppo una cinquantina lo sono stati. Abbiamo combattuto giorno e notte per cento giorni esatti, siamo andati contro tutti e tutto, alla fine abbiamo vinto: i nostri bambini sono un’altra volta all’AIAS”. Un pensiero commosso per il co-fondatore dell’AIAS, Renato Rizzuto, scomparso a 90anni proprio sabato. Infine arriva il momento tanto atteso, l’esibizione dei supereroi che volteggiano nell’aria, protetti da imbracature e si calano fino a terra tra i bambini, impazienti di abbracciarli e di scattare foto insieme a loro. la parola all’Uomo Ragno e Batman, proprio di Afragola: “Questa vicenda ha coinvolto anche noi perché sappiamo bene quanto sono necessarie le cure per questi bambini. Oggi è un vero giorno di festa e la cosa più bella è vedere sorridere questi piccoli e i loro genitori che sono i veri supereroi”.

 

 

Ultimo aggiornamento Domenica 17 Settembre 2023 20:16
 

Footer

Copyright © 2024 www.mirtonotizieglocali.it. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 

Chi è online

 6 visitatori online

Statistiche

Tot. visite contenuti : 2009229