Domenica 29 Novembre 2020
REGISTER
Sciopero per dire no alla cassaintegrazione alla Gargiulo-Maiello PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Scritto da Elena Petruccelli   
Martedì 20 Ottobre 2020 19:18

Nola-Tre giorni di sciopero per dire no alla cassaintegrazione. Ventisette dipendenti della Gargiulo e Maiello spa questa mattina hanno iniziato il sit-in davanti agli ingressi dell'azienda, all'interporto di Nola. Il settore logistica è quello colpito dalle direttive dell'azienda, conosciuta meglio per il marchio Idea Bellezza. Alcuni lavorano qui da trent'anni, padri di famiglia che vedono incerto il proprio futuro occupazionale. Cosa ci sarà dopo la cassaintegrazione?, è questa la domanda che aleggia alla manifestazione. L'azienda ha chiesto la cig per l'emergenza Covid-19, ma il sindacato spiega che il timore diffuso è che si scelga progressivamente l'esternalizzazione dei servizi. Infatti alcune mansioni sono passate a cooperative, tutt'ora attive e presenti nell'azienda. Soprattutto, spiegano i dipendenti, questi mesi prenatalizi sono quelli in cui si lavora di più. Durante lo sciopero, un dipendente si è disteso lungo la carreggiata di ingresso all'azienda come forma di protesta, altri hanno sistemato striscioni ai cancelli.

 

 

Ultimo aggiornamento Martedì 20 Ottobre 2020 19:24