Venerdì 20 Luglio 2018
REGISTER
IV edizione della maratona “Corri per l’ambiente”- Testimonial il campione di pugilato Patrizio Oliva PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Scritto da Antonio Parrella   
Lunedì 12 Marzo 2018 17:17

NAPOLI. Pronti, partenza, viaaa... Dallo stadio militare "Albricci" è partita ieri la maratona "Corri per l'ambiente", giunta alla quarta edizione, e nello stesso stadio gli oltre mille atleti hanno tagliato il traguardo dopo aver percorso per 11 chilometri le vie del centro storico di Napoli, in una corsa patrocinata dall'Unesco tra le meraviglie artistiche e culturali della città. Con un nastrino rosso sul petto i numerosi maratoneti hanno attraversato il cuore del capoluogo campano, lanciando un messaggio importante, un grido contro la violenza sulle donne. Un tema sociale di attualità accostato con efficacia ai valori intrinseci dello sport, quali la lealtà, il rispetto dell'avversario e delle regole.
Testimonial dell'evento uno dei maggiori campioni nella storia del pugilato italiano, Patrizio Oliva: «Sono qui anche questo anno non solo per l'amicizia che mi lega all'organizzatore Alfonso Iavarone, ma anche per sensibilizzare le persone verso argomenti di assoluta importanza quali la violenza di genere. Ogni anno lanciamo con questa manifestazione messaggi sociali che ben si fondono con i valori che lo stesso sport trasmette». Tra i partecipanti anche Giorgio Calcaterra, il pluricampione del mondo di ultramaratona, che ha voluto dare il suo apporto a questa 10 km dal valore sociale percorrendo per la prima volta i vicoli di Napoli in una gara podistica speciale. E atleti diversamente abili pronti a mettersi in gioco per l'occasione.
Una giornata dai contenuti nobili coronata da momenti gioviali, quali il ricco buffet offerto dagli sponsor che hanno appoggiato il progetto. «Sono molto fiero del successo di questa manifestazione, ottenuto grazie al duro lavoro e all'aiuto di tutto il mio staff e del Comune di Napoli che ha dato un grande apporto a questa iniziativa, ma ringrazio anche Ciro Improta che ci ha dato la possibilità di mettere in campo tutte queste persone e di realizzare l'evento», ha affermato Iavarone.
Anche l'esercito italiano ha collaborato in prima linea con la manifestazione ospitando l'arrivo e la partenza della gara, ripresa anche dalle telecamere di Capri Event del patron Pasquale Turco, e il colonnello Antonio Grilletto tiene a sottolineare il grande momento di integrazione con la cittadinanza: «Noi dell'Esercito italiano ci siamo sempre con lo sport, per la legalità e per i giovani con un info team atto a spiegare le possibilità professionali che le forze armate offrono a vantaggio dei giovani che prendono parte ad iniziative sociali e sportive come questa».
Cuore e gambe in un evento dal sapore dolce, ma intenso, dove tante forze si sono unite per la buona riuscita dell'organizzazione offrendo un'ottima immagine di una città propositiva e di quartieri in cerca di riscatto. Ed anche il sole e le temperature primaverili hanno offerto il loro contributo nella ricca mattinata di condivisione di valori e ideali, ma anche di sorrisi e nuove promesse.

 

29134061_10211281025801308_3872928566656106496_o.jpg

 

 

 

 

 

 

 

29137051_10211281012240969_7864219598697005056_n.jpg