Giovedì 29 Giugno 2017
REGISTER
Villa abbandonata, ci pensano i ragazzi a pulirla. PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 
Scritto da Micio Fausto   
Sabato 14 Aprile 2012 15:30

Caivano-Siamo a Pascarola, frazione di Caivano comune della provincia a nord di Napoli. Circa due anni fa il commissario straordinario Marco Valentini, arrivato da Roma, aveva inaugurato un polmone verde grande cinquemila metri quadrati, abbellito da alberi da frutta, una lunga passeggiata tra fiori e piante rare protetta da pergola di legno, e una serra dove si possono ammirare piante tipiche del mediterraneo nel pieno rispetto e valorizzazione della biodiversità del nostro territorio. Un regalo stupendo per i quattromila abitanti di Pascarola, meglio conosciuta per la presenza della zona industriale. Parte il commissario Valentini, e dopo poco l'insediamento della nuova giunta la villa comunale verrà chiusa da alti cancelli. Non c'è nessuno a cui possa essere affidata la sua manutenzione. Come mai poi una struttura poco tempo dopo la sua inaugurazione viene chiusa perché non si riesce a trovare chi possa prendersi cura di lei, a noi poveri gatti giornalisti non è dato saperlo, ma invece di appendere le nostre cetre alle fronde dei salici, raccontiamo le magiche storie di questa piccola cittadina guidata da giunta di centrosinistra. Mentre l'amministrazione si culla in un ninnaò ninnaò questa villa a chi la dò? invece i ragazzi di Pascarola sono belli svegli e si prendono cura del loro territorio. Arriva marzo e con l'esplodere della primavera la villa offre uno spettacolo mozzafiato. Gli alberi di arance nonostante nessuno li abbia potati sono stracolmi di frutti, così come i roseti. Un panorama bellissimo che però si può tutt'oggi ammirare solo dalle alte cancellate. Piante rigogliose rischiavano di morire più che per incuria o perché soffocate da erbacce, dalle strategie di governance del territorio. E' un gruppo di studenti di Pascarola, liceali e universitari che dice di no. Perché non prendersi cura di quello che è nostro? Chiedono permesso ai tecnici dell'ufficio comunale attiguo e muniti di zappa e di rastrello fanno tornare la villa al suo completo splendore. Racconta uno di essi: 'Mentre pulivamo, vedevamo all'esterno i visini dei bambini che si affacciavano tra le sbarre dei cancelli e ci chiedevano quando sarebbero potuti entrare anche loro. Noi stiamo facendo questo per donare soprattutto a loro un posto dove poter giocare'. Il prossimo 19 aprile verrà regolamentato l'affidamento per la manutenzione della villa di Pascarola, grazie al lavoro del V Settore comunale Pubblica Istruzione. In questo modo si auspica che la villa possa essere presto restituita alle famiglie di Pascarola. 

Ultimo aggiornamento Domenica 15 Aprile 2012 18:28