Warning
CAIVANO AVVELENATA:NUOVO INCONTRO IN VILLA COMUNALE Stampa
Scritto da Mariarosaria Paciolla   
Martedì 02 Aprile 2013 18:50

CAIVANO - Appuntamento nella villa comunale per discutere il problema ambiente. Ancora una volta siamo qui a parlare di una piaga molto dolorosa per i Caivanesi. Una delle tematiche in agenda, il sequestro del campo di cavolfiori, risalente al mese scorso. Il campo diventato il simbolo della battaglia in nome dell'ambiente, condotta dal parroco don Maurizio Patriciello, che ne segnalò e denunciò lo stato. Un problema ormai diventato nazionale che mette alla luce dei veri e propri drammi emotivi e fisici della popolazione mettendo in ginocchio l'economia dell'agricoltura che un tempo era l'eccellenza locale. Dalle analisi svolte sul terreno sequestrato si evidenzia un elevatissimo grado di sostanze altamente tossiche in massiccie dosi.


Il popolo di Caivano è davvero stanco e sfiduciato di tutto questo scempio ed ha deciso di scendere ancora una volta in piazza per gridare il proprio dissenzo rivendicando un sacrosanto ditto: il diritto alla vita. Grazie a Padre Maurizio Patriciello che è sempre stato in prima linea nella lotta per il diritto alla vita incoraggiando il popolo a non arrendersi, ma a combattere con le armi della civiltà e legalità, tutto ciò è possibile.


La manifestazione si svolgerà il 5 Aprile,alle ore 19.00 nella villa comunale "FALCONE E BORSELLINO"di Caivano.

Un vero e proprio dibattito pubblico al quale prenderanno parte il dottor Antonio Marfella, medico oncologo ambientalista del Pascale, il dottor Luigi Costanzo, medico generico di Frattamaggiore(NA), Giuseppe Pagano, nuovo consorzio organizzato, il generale Sergio Costa, generale del Corpo Forestale e comandante provinciale di Napoli ed infine il parroco fondatore dell'evento padre Maurizio Patriciello.


Un appuntamento da non perdere dove l'argomento base sarà l'ambiente avvelenato di tutta la striscia di territorio a nord di Napoli, un evento che coinvolge tutti quindi nessuno dovrebbe esimersi dal parteciparvi. Prendendovi parte si potrà riuscire a capire e a valutare la verà entità del problema e le sue proporzioni cercando poi di formulare insieme a tutti questi esperti che vi prendono parte di trovare una soluzione che sia consona a tutti basata sulla civiltà e la legalità, ma sopratutto che ridia il giusto valore alla vita.